129,26 €

Gli studi di Arno Stern e il valore del disegno spontaneo

Informazioni sull'evento

Condividi questo evento

Data e ora

Località

Località

Societa' Nuova

Lungardo 77

#6

32100 Belluno

Italy

Visualizza Mappa

Politica di rimborso

Politica di rimborso

Niente rimborsi

Descrizione evento
Gli studi di Arno Stern e il valore del disegno spontaneo

Informazioni sull'evento

Contenuto

• Arno Stern ha dedicato 70 anni della sua vita allo studio del disegno di grandi e piccini, dimostrando che l’essere umano quando disegna spontaneamente non fa arte ma risponde al bisogno profondo dell'atto del tracciare, è spinto da una forza interiore, da un piacere profondo e da un istinto primordiale che si sviluppa naturalmente durante tutto l’arco della vita. Questo non significa negare l’arte o non trasmetterla ai bambini, ma significa aver ben presente che il disegno dei bambini appartiene ad un processo naturale e alla sfera del gioco e non ha a che fare con l’arte ma va protetto.

• Arno Stern ha fatto una scoperta straordinaria confermata oggi dalle neuroscienze: con una raccolta di più di 700.000 disegni dimostra che ogni essere umano indipendentemente dal sesso, dall'età, dalla cultura e dall'esperienza, attraverso il gesto libero del disegno "manifesta – scrive Stern – la memoria (embrionale) delle registrazioni primarie della vita". Questa memoria si manifesta attraverso tracce e tracciati (ne ha individuati 70) uguali in tutte le persone del mondo, ecco perché i bambini disegnano casette, personaggi o alberi allo stesso modo.

• Perché i bambini amano disegnare ma al giorno d’oggi man mano che crescono perdono questo piacere? Perché quando siamo sopra pensiero spesso scarabocchiamo? Qual è il modo migliore per relazionarsi con un bambino che disegna per favorire la Traccia Naturale e il suo piacere di disegnare?

Conoscere le ricerche di Arno Stern è un tassello prezioso per ogni educatore.

Obiettivi della prima giornata di seminario

Presentare gli studi di Arno Stern per far comprendere quanto prezioso sia favorire l’atto del tracciare per lo sviluppo dell’Essere, senza inciampare in consolidate modalità (chiedere spiegazioni, correggere, lodare il bambino che disegna) che ostacolano questo processo naturale.

In specifico:

• divulgare le scoperte di Arno Stern, il Gioco del dipingere e il Closlieu (l’atelier del Gioco del dipingere dove si manifesta la Formulazione)

• far scoprire che lo “scarabocchio” di un bambino è ricco di tracce preziose, che non appartiene all’arte (uguali in tutti i bambini del mondo) e che c'è un motivo per cui i bambini disegnano tutti la casetta o il personaggio allo stesso modo

• offrire spunti di riflessione su ciò che Madre natura ha previsto per lo sviluppo del bambino: il piacere e l’entusiasmo, nel gioco e nell’atto del tracciare

Obiettivi della seconda giornata di seminario

Pur non avendo un Closlieu a scuola, un insegnante o un educatore possono fare moltissimo per favorire l’atto del tracciare, lavorando sulla relazione con i bambini, sulla gestione della quotidianità e sul dialogo con i genitori.

In specifico:

• approfondire gli studi di Stern

• comprendere la relazione tra il servente del Gioco del dipingere e chi dipinge, per un nuovo atteggiamento di rispetto dell’essere umano e della sua autenticità in qualsiasi contesto

• riflettere in modo condiviso sui risvolti che gli studi di Stern possono avere sulla quotidianità: quali attenzioni avere e azioni intraprendere per favorire il processo naturale della Traccia?

Per maggiori info pr@montessoricortina.it, +39 375 6145618

Condividi con gli amici

Data e ora

Località

Societa' Nuova

Lungardo 77

#6

32100 Belluno

Italy

Visualizza Mappa

Politica di rimborso

Niente rimborsi

Salva questo evento

Evento salvato